Senza categoria

LAZIO PRIDE: PESSIMI I PRESUPPOSTI PRIMA DELLA MANIFESTAZIONE CHE SI TERRA’ AD OSTIA IL 14 LUGLIO

Il gesto del consigliere di Casapound del X Municipio di Roma di togliere la bandiera rainbow è un atto di violenza nei confronti della comunità, di tutte le lotte e di tutti quei ragazzi che ogni giorno vengono bullizzati e discriminati.
“È proprio per episodi come questo che siamo sempre più convinti” affermano i portavoce del Lazio Pride, “dell’importanza di questa manifestazione di provincia, che mira ad arrivare in tutti quei luoghi di periferia che vivono realtà ben diverse dalle grandi città e che spesso sono ancora in ostaggio di atteggiamenti fascisti.”
I portavoce del Lazio Pride 2018:
Anna Claudia Petrillo
Fabrizio Marrazzo
Richard Bourelly
Standard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *