LAZIO PRIDE: STRISCIONE OFFENSIVO AD OSTIA

Nella mattinata di oggi è stato affisso uno striscione abusivo alla stazione Lido Nord con logo di  Casapound, su cui scritto:
“L’estate della Raggi ad Ostia? Gay Pride, centri sociali e radical chic”
“E’ l’ennesima provocazione da parte di Casapound che cerca visibilità sui gay per par trasmettere messaggi omofobi contro le persone lesbiche gay e trans, ne richiediamo l’immediata rimozione da parte delle autorità – dichiara Fabrizio Marrazzo, portavoce Lazio Pride  – Queste azioni non ci intimoriscono saremo ad Ostia per il Lazio Pride questo sabato alle ore 17:00 a Lido Centro
Standard

LAZIO PRIDE: FORMAZIONE AD OLTRE 100 ESERCENTI E LAVORATORI DI “LUNGO IL TEVERE ROMA 2018”

Dopo lo spiacevole episodio di Valentina, denunciato al numero verde Gay Help Line 800 713 713, dove con un addetta di uno stand della manifestazione Lungo il Tevere Roma aveva discriminato la ragazza perché lesbica, vietandole di fare un colloquio lavorativo nel mese di giugno. L’associazione culturale Vela D’Oro che gestisce la manifestazione, intervenne subito, facendo interrompere ogni rapporto lavorativo tra l’esercente e l’addetta che effettuo l’episodio di discriminazione.
Successivamente Gay Center ha coordinato un incontro di chiarimento tra la struttura della manifestazione , che ha sempre aderito ad iniziative e campagne contro la discriminazione e Valentina. La struttura ha garantito a Valentina la possibilità di effettuare il colloquio, ed inoltre si è resa disponibile ad attuare un incontro di formazione per gli oltre 100 esercenti e dipendenti della festa che verrà effettuata gratuitamente da Gay Center, nell’ambito delle iniziative del Lazio Pride.
“Retiniamo che la formazione del personale e degli esercenti – dichiara Fabrizio Marrazzo , portavoce Lazio Pride e Gay Center – è la migliore risposta per prevenire e contrastare episodi di omotransfobia. Ringraziamo gli organizzatori di Lungo il Tevere Roma, per l’immediata disponibilità che hanno dimostrato nei giorni dell’episodio di Valentina. Ribadiamo per tutti l’invito al Lazio Pride di Ostia, di sabato 14 luglio, per una Regione senza discriminazioni
Standard

Minacce al Lazio Pride: “Brutti fr**i, vi manderei nei forni”

Stamane sulla pagina facebook di Fabrizio Marrazzo, portavoce del Lazio Pride, in risposta ad un post con lo spot del Lazio Pride di Ostia del 14 luglio, un utente dalle iniziali N.I. ha postato le seguenti frasi:
“Brutti Fr**i vi manderei nei forni, Luride Schifose”
Tali dichirazioni sono state segnalate all’Oscad (Osservatorio di polizia e carabinieri contro le discriminazioni) ed al Ufficio Nazionale contro le discriminazioni.
“Purtroppo quanto accaduto oggi mostra quanto le manifestazioni come i pride siano sempre attuali – dichiara Fabrizio Marrazzo, Portavoce Lazio Pride– ed il bisogno di una legge contro l’odio ed a tutela delle persone lesbiche, gay e trans, ogni anno in Italia oltre 20 mila persone Lesbiche Gay e Trans, chiedono aiuto al nostro servizio Gay Help Line 800 713 713.
Proprio perchè non dobbiamo mai abbassare la guardia invitiamo tutti ad esserci  il 14 luglio ad Ostia per il Lazio Pride alle ore 17:00 metro Lido centro.”
Standard

Pride: Napoli e Ostia contro le mafie il 14 luglio. Annunciato il gemellaggio

I comitati organizzatori del Napoli Pride e del Lazio Pride fanno sapere di aver stretto gemellaggio con l’obbiettivo comune del contrasto alle mafie.
Le manifestazioni si terranno congiuntamente il 14 luglio. A Napoli il corteo del Pride partirá da Piazza Dante con concentramento alle ore 16:30, mentre per il Lazio Pride, che si terrà ad Ostia, il corteo partirá alle 17:00 dalla stazione Lido Centro. A concludere l’evento sul litorale romano ci sará Federica Angeli, giornalista antimafia, mentre a Napoli il corteo terminerà sullo splendido lungomare e testimonial della manifestazione sarà Maria Esposito, madre del giovane Vincenzo Ruggiero, barbaramente ucciso circa un anno fa.
Nota congiunta dei Comitati Lazio Pride e Napoli Pride
Standard

Lazio Pride: Federica Angeli e Vladimir Luxuria ospiti d’onore. Sarà un pride contro le mafie e per i diritti

Il Lazio Pride giunge alla sua terza edizione, spostandosi da Latina ad Ostia, dando così vita al primo Pride che si concluderà sulle spiagge di Roma.
Abbiamo scelto un territorio difficile, ed anche per  questo il Pride avrà come tema il contrasto alle mafie, nel nostro paese opera una cultura mafiosa di repressione pesante e violenta delle libertà individuali e dei diritti umani e civili che rappresenta il prodotto e la cassa di risonanza anche dei peggiori pregiudizi ed atteggiamenti maschilisti, misogini ed omofobici.
Per questo avremo come ospiti del Lazio Pride: Federica Angeli, giornalista in prima linea contro le mafie e Vladimir Luxuria nota attivista transgender. Inoltre abbiamo invitato tutte le istituzioni che ci hanno sostenuto, come Regione Lazio, Municipio di Ostia, Comune di Roma, Comune di Viterbo, Comune di Latina, Comune di Guidonia, Comune di Fiumicino ed il Comune di Cerveteri.
L’appuntamento è alle ore 17 presso la metro Lido Centro, e terminerà sul mare vicino la spiaggia a piazzale Magellano sul palco dei Social Days.
La festa ufficiale Lazio Pride sarà dalle ore 23:00 presso il Love Park Viale dell’Agricoltura.
I portavoce:
Fabrizio Marrazzo
Anna Claudia Petrillo
Richard Bourelly
Standard

Tiziano Ferro interviene su Fontana e rilancia #GayFamily

Dopo le dichiarazioni del Ministro della Famiglia Fontana interviene anche Tiziano Ferro.
Il cantante rilancia su instangram l’hashtag #gayfamily, lanciato da Lazio Pride, la manifestazione che si terrá ad Ostia  il 14 luglio.
Ferro inoltre aggiuge ‘Non voglio supporto, mi basterebbe smettere di sentirmi invisibile’, rispondendo cosí a Fontana che aveva dichiarato che le famiglie gay non esistono.
I portavoce del Lazio Pride ringraziano Tiziano Ferro e rilanciano l’appello al Presidente del Consiglio Conte e al vicepresidente Di Maio di procedere subito alla delega alle pari opportunitá.
I portavoce del Lazio Pride
Fabrizio Marrazzo
Anna Claudia Petrillo
Richard Bourelly
Standard

LAZIO PRIDE: PESSIMI I PRESUPPOSTI PRIMA DELLA MANIFESTAZIONE CHE SI TERRA’ AD OSTIA IL 14 LUGLIO

Il gesto del consigliere di Casapound del X Municipio di Roma di togliere la bandiera rainbow è un atto di violenza nei confronti della comunità, di tutte le lotte e di tutti quei ragazzi che ogni giorno vengono bullizzati e discriminati.
“È proprio per episodi come questo che siamo sempre più convinti” affermano i portavoce del Lazio Pride, “dell’importanza di questa manifestazione di provincia, che mira ad arrivare in tutti quei luoghi di periferia che vivono realtà ben diverse dalle grandi città e che spesso sono ancora in ostaggio di atteggiamenti fascisti.”
I portavoce del Lazio Pride 2018:
Anna Claudia Petrillo
Fabrizio Marrazzo
Richard Bourelly
Standard